Home icon Home»Notizie
Notizie
Notizie, curiosità, approfondimenti, tutto quello che riguarda l'associazione "Correre è Salute" ed il mondo della corsa in generale


Antonella Palmisano vince la Coppa del Mondo Juniores PDF Stampa E-mail

C'eravamo lasciati con l'orecchie attento alle sponde d'oltre oceano, dove un manipolo di pugliesi tentava la scalata ai vertici della marcia mondiale, nella ventiquattresimaedizione della coppa del mondo a Chihuahua, in Messico.

Antonella PalmisanoEbbene la notizia bomba è arrivata, udite udite, ANTONELLA PALMISANO , si proprio la nostra Antonella Palmisano, HA VINTO in COPPA DEL MONDO, la ragazza di Mottola allenata da Tommaso Gentile - al settimo cielo ed alle prese con un telefonino rovente, ha meritatamente vinto la gara juniores, riscrivendo la storia della nazionale Azzurra di marcia in coppa del mondo.

Mai una Italiana aveva vinto la prova juniores in tale manifestazione, mentre nella categoria assoluta solo due nomi prima di Lei, Erica Alfrida a Torino 2002 ed Abdon Pamich a Lugano nel 1961 erano riusciti in tale impresa.

Grande anche il risultato a squadre, bronzo all'Italia (grazie all'undicesimo posto di Federica Curiazzi ed il diciannovesimo di Cecilia Stetskiv).

Una gara tutta da vedere, condotta con grande autorità dalla nostra Antonella, da subito nel gruppo di testa, poi a condurre il ritmo e per concludere un finale irresistibile, bloccando il cronometro sul 47'51, stroncando le illusioni di messicane, rsse e cinesi.

Un grandissimo riconoscimento va ad una ragazza che continua a regalare emozioni; partita dal Trofeo Puglia ha scalato tutte le vette nazionali, poi quelle internazionali, come lo stupendo argento dello scorso anno ai Campionati Europei Juniores di Novi Sad (Serbia).

Parimenti un grande plauso al tecnico Tommaso Gentile che a Mottola sta realizzando un centro in grado di sfornare talenti a raffica. Tornando al manipolo di Pugliesi, ottimi anche i riscontri di Massimo Stano della Exprivia Molfetta allenato da Giovanni Zaccheo, che chiude all'11° posto con un riscontro di 45'45, e Giovanni Renò che conclude due posizioni dietro, con il tempo di 46'19.

Da ricordare, che i nostri ragazzi hanno dovuto in pochissimi giorni adattarsi al fuso oriario ed alla quota di 1500 metri che, sicuramente, ha favorito gli atleti di casa.

Ma proprio questi elementi devono far maggiormente risaltare la splendida prestazione di Antonella Palmisano.

La Puglia che marcia porta tre atleti in coppa del Mondo, lasciando anche un segno nella storia.

di Tommaso Caravella

 
Altri articoli...


Pagina 4 di 4